Dottorato in Neuroscienze.

 

Riferimenti

Coordinatore

Prof. Maurizio Taglialatela

mtaglial@unina.it   tel. 081-7463325

 

Segretario

Prof. Giuseppe Pignataro

gpignata@unina.it  tel. 081-7463332

 

LINK

https://dottorati.cineca.it/php5/compilazione/2018/vis_modello.phpinfo

 

Finalità

Il Dottorato si propone di approfondire ed affrontare a livello genetico, neurochimico, neurobiologico ed elettrofisiologico gli aspetti cellulari e molecolari dei meccanismi coinvolti nella insorgenza delle patologie neurologiche, psichiatriche e neurodegenerative per la definizione di strategie farmacologiche attuali o potenziali. Il corso di Dottorato si propone inoltre l’approfondimento dell’approccio integrato tra le tecniche di imaging del SNC di tipo funzionale e quelle genetico-molecolari per l’identificazione dei meccanismi etiologici cellulari e molecolari e le modalità di progressione delle malattie neurologiche, neurodegenerative e psichiatriche. Il Dottorato partecipa al network dei Dottorati di Ricerca Italiani di eccellenza NEIDOS.

 

Selezione ed Ammissione

I candidati ideali sono giovani laureati con un eccellente percorso di formazione ed un documentato interesse alla ricerca e capacità di sviluppare progetti.

I candidati dovranno essere in possesso di una laurea magistrale preferenzialmente in una delle seguenti discipline: Medicina, Biotecnologie, Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, in Veterinaria ed in Scienze Biologiche. Una buona conoscenza della lingua inglese è un ulteriore attributo che verrà valutato. I candidati devono presentare un CV completo, una breve descrizione della loro attività di ricerca ed una o due lettere di referenze. I partecipanti saranno valutati in base al loro CV, alla prova di concorso ed alla loro conoscenza della lingua inglese.

 

Per la partecipazione al concorso di ammissione, è fortemente consigliata la consultazione dei seguenti testi di studio:

KANDEL/SCHWARZ/JESSEL -‘‘ Principles of Neurosciences. Elsevier.

CLEMENTI/FUMAGALLI -‘‘ General and Moleular Pharmacology, Wiley

SIEGEL et al.- ‘‘Basic neurochemistry: Molecular, Cellular and Medical aspects” Lippincott Raven

 

Come specificato nel Bando di ammissione Prossimo bando (esiste il link al sito UNINA), i vincitori godranno di una Borsa d Studio di circa 15,000 Euro. Sono inoltre previsti dei posti aggiuntivi senza borsa, nella misura massima del 25% dei posti con borsa.

 

Organizzazione didattica

Il Corso, della durata di tre anni (180 CFU), si articola in tre curricula:

  1. NEUROFARMACOLOGIA E NEUROTOSSICOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE
  2. NEUROGENETICA E NEUROFISIOPATOLOGIA
  3. NEUROENDOCRINOLOGIA

Il corso prevede lo svolgimento di attività didattica organizzata in corsi trasversali specifici di interesse comune agli altri Dottorati della Scuola di Medicina. Sono previsti seminari e corsi avanzati in lingua inglese, su tematiche di neuroscienze svolti da docenti italiani e stranieri, propedeutici alla stesura della tesi. L’attivita’ di ricerca comunque sarà prevalente; ogni dottorando frequenta un laboratorio sotto la guida di un tutore per apprendere le tecniche necessarie a svolgere attività di ricerca e per realizzare un progetto autonomo finalizzato all’elaborazione della tesi. È anche previsto un periodo di formazione all’estero. Ogni anno è prevista una presentazione in lingua inglese finalizzata al passaggio all’anno successivo, inerente allo stato di avanzamento delle ricerche. Specifiche attività seminariali tenute dai dottorandi, anche in occasione dell’incontro annuale dei Dottorandi di Neuroscienze tradizionalmente organizzato dalla Università Federico II, serviranno a preparare il dottorando a:

  1. presentazioni da tenersi in occasione di convegni nazionali ed internazionali;
  2. pubblicare i risultati ottenuti nel corso del Dottorato su riviste scientifiche indicizzate ad elevato fattore d’impatto;
  3. formulare, nelle fasi avanzate della formazione ed anche in forma preliminare, un progetto di ricerca da sottoporre all’approvazione per il finanziamento da parte di enti pubblici o privati.

Come previsto dall’attuale normativa e dai regolamenti dell’Università Federico II, si prevede inoltre che il Dottorando partecipi alle attività didattiche dei Corsi di Laurea afferenti alla Scuola di Medicina.

La lingua ufficiale del corso di Dottorato di Neuroscienze è l’inglese.

 

Tesi di Dottorato

Il percorso di Dottorato si conclude con la presentazione di una Tesi scritta, che viene previamente valutata da almeno due esperti revisori esterni al Collegio, e sottoposta ad una Commissione di tre esperti del settore in occasione di un seminario pubblico tenuto dal Candidato in lingua inglese. Al termine del Dottorato, l’Università di Napoli Federico I rilascia il titolo di Dottore di Ricerca in Neuroscienze.

 

Collegio dei Docenti (ripeti il link)

Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

 

 

Membri del collegio (Personale non accademico dipendente di altri Enti e Personale docente di Università Straniere)

n. Cognome Nome Ateneo/Ente di appartenenza Paese Dipartimento/ Struttura
1. CILIO MARIAROBERTA University of California at San Francisco Stati Uniti d’America UCSF Epilepsy Center, University of California at San Francisco
2. GEORGE ALFRED Jr Northwestern University, Feinberg School of Medicine, Chicago Stati Uniti d’America Department of Pharmacology
3. LEMKE JOHANNES Leipzig University Hospitals Germania Institute of Human Genetics
4. LESCA GAETAN Groupement Hospitalier Est Hospices Civils de Lyon, Lyon Francia Service de génétique
5. PAPPATA SABINA Consiglio Nazionale delle Ricerche Italia Biostructure and Bioimaging Institute, National Research Council, Naples, Italy
6. VILLARROEL ALVARO Universidad del País Vasco, Leioa Spagna Instituto Biofisika
7. WECKHUYSEN SARAH University of Antwerp Belgio Department of Molecular Genetics

 

Temi di ricerca

• Meccanismi molecolari coinvolti nell’eziopatogenesi delle malattie neuropsichiatriche legate all’età come l’Alzheimer, il Parkinson, la SLA, la sclerosi multipla, l’epilessia e l’ictus

• Potenziale terapeutico dei microRNA nelle malattie neurodegenerative• Cambiamenti epigenetici e targeting molecolare nelle malattie neurodegenerative

• Ricerca e sviluppo di farmaci per malattie neurodegenerative

• Ruolo degli organelli intracellulari nella patogenesi delle malattie neurodegenerative

• Meccanismi molecolari di malattie del movimento ereditarie rare e di malattie neuromuscolari

• Meccanismi molecolari alla base della schizofrenia

• Tecniche diagnostiche innovative di imaging per lo studio di disturbi neurologici e psichiatrici

• Nuove modelli cellulari (cellule staminali pluripotenti indotte) e modelli di malattia in vivo per studiare la patogenesi molecolare dei disturbi neuropsichiatrici

• Coinvolgimento dell’asse ipotalamo-ipofisario in disordini neurologici e neurodegenerativi

• Meccanismi di trasduzione implicati nella neurotossicità causata da inquinanti ambientali e sostanze d’abuso

 

 

Prospettive occupazionali

Il programma di Dottorato si propone di formare studiosi capaci di sviluppare la loro carriera nel campo delle neuroscienze applicate alla biomedicina, con prospettive occupazionali sia nell’ambito accademico che industriale.

Il Dottore in Neuroscienze potrà accedere ad un’ampia gamma di ambiti occupazionali e professionali, in particolare:

– presso università e altri Istituti ed Enti di Ricerca Pubblici;

– presso Istituti ed Enti di Ricerca Privati;

– presso strutture del Sistema Sanitario Nazionale, Aziende Ospedaliere, laboratori specializzati pubblici e privati;

– in aziende farmaceutiche, chimiche, biotecnologiche;

– in centri o laboratori di ricerca pubblici e privati di diagnostica;

– in strutture che si occupano di servizi per la comunicazione e divulgazione scientifica


;